Capodanno in Giappone – Come si festeggia

Capodanno in Giappone – Come si festeggia

20 Dicembre, 2019 Off Di Cristina Muggetti

Essendo il Giappone la terra della contrapposizione tra modernità e tradizione anche il capodanno non poteva essere da meno. E’ possibile festeggiare il capodanno in Giappone in due modi uno tradizionale e uno ispirato di più al metodo occidentale, quindi con feste e fiumi di alcol. In questo articolo parliamo di entrambe le modalità.

 

Il Capodanno tradizionale in Giappone

Capodanno giappone tradizionale Asakusa

Innanzitutto è bene dire che il capodanno in Giappone è visto più come il nostro Natale. Il Natale in Giappone dura giusto un giorno e i festeggiamenti finiscono immediatamente dopo il 25 dicembre quando le vie iniziano a venire addobbate per Capodanno. Parlo di come vivono il Natale i giapponesi in questo articolo.

Durante il Capodanno è usanza per i giapponesi trascorrere il tempo in famiglia, consumando insieme in casa dei piatti che vengono preparati giorni prima dalle donne giapponesi e andando in visita al tempio.

 

Tradizioni giapponesi di capodanno

shimekazari capodanno giappone

Per le famiglie che trascorrono il capodanno in casa in Giappone è un classico guardare uno spettacolo musicale trasmesso fin dagli anni 50 che si chiama NHK Kōhaku Uta Gassen. In questo spettacolo cantanti uomini e donne si sfidano in un gioco musicale.

I giapponesi sono anche soliti mandare biglietti di auguri prima dell’arrivo del nuovo anno ad amici e parenti ed organizzare feste di addio all’anno precedente chiamate bonenkai.

Lo shimekazari è la decorazione tipica del nuovo anno. E’ formato da paglia scintoista e altri materiali come felci e la strisce di carta rituali. Altra decorazione tipica è il kadomatsu, costituito da rami di pino, viene messo all’ingresso dei ristoranti e dei locali e si dice che serva ad ospitare una divinità che è di buon auspicio per l’attività.

Un’altra tradizione del capodanno in Giappone è quella dell’Otoshidama. Questa è una mancia che viene data ai bambini dagli adulti, parte da 1000 yen e aumenta con l’aumentare dell’età del bambino. Una volta che il bambino diventa adulto donerà a sua volta l’Otoshidama.

 

Cucina di capodanno

Kagame mochi capodanno Giappone

I piatti che vengono preparati per capodanno in Giappone si chiamano Osechi Ryori e consistono in cibi che possono essere conservati per qualche giorno. Si pensa infatti che durante i primi giorni dell’anno nessuno debba lavorare. Anche le pulizie domestiche vengono fatte prima del 131 dicembre proprio per lo stesso motivo.

E’ usanza comune consumare a capodanno i Kagame mochi, dei mochi (palline di riso glutinoso) più grandi del normale. Vengono posti uno sopra l’altro e sono sormontati da un’arancia amara, simbolo di buon auspicio. I Kagame mochi vengono anche venduti già pronti al supermercato, si conservano di fronte all’altare domestico e vengono poi rotti e mangiati alla fine delle celebrazioni per l’anno nuovo.

Parlo più approfonditamente dei piatti che vengono mangiati a capodanno in Giappone in questo articolo.

 

Recarsi al tempio

Hatsumode capodanno Giappone

L’Hatsumode, ovvero l’usanza di recarsi al tempio, viene osservata da tutti i giapponesi che passata la mezzanotte del 31 dicembre affolla le strade. Il rumore delle bancarelle e della vita che di solito anima le strade che portano al tempio è in silenzio solenne e tutti i giapponesi si recano al tempio per la prima preghiera dell’anno.

I giapponesi possono visitare un tempio o un santuario durante tutta la giornata del primo gennaio (o-shogatsu), ma molti preferiscono attendere la mezzanotte in un tempio per godersi la cerimonia dei 108 rintocchi.

Durante questa cerimonia la campana di ogni tempio o santuario suona 108 rintocchi in un’ora di tempo. Il numero 108 simboleggia il numero di peccati da cui l’anima umana è afflitta e i rintocchi servono per purificarla ed iniziare l’anno puri.

 

Capodanno tradizionale a Tokyo

capodanno Giappone Sensoji

Se sei a Tokyo e vuoi passare un capodanno tradizionale in Giappone le alternative più consigliate sono due. Fare visita al Santuario Meji Jingu che si trova vicino lala fermata della JR Harajuku, oppure andare al tempio Senso-ji ad Asakusa. In questo caso troverai un sacco di bancarelle che preparano street food come takoyaki e yakitori sulla Nakamise Dori, la via che porta al tempio.

 

Aspettare la prima alba dell’anno a Tokyo

Hatsuhinode Tokyo capodanno giappone

Anche aspettare le prime luci dell’alba è una tradizione giapponese comune e si chiama Hatsuhinode. I punti migliori per vederla a Tokyo sono la Tokyo Sky Tree o la Tokyo Tower e Roppongi Hills perché sono i più alti della città. Anche Odaiba, la baia di Tokyo è una meta gettonata per l’Hatsuhinode.

Ad un’ora da Tokyo si trova anche il Monte Takao dove poter festeggiare il nuovo anno sia con la visita al tempio che con la vista dell’alba di capodanno sul Giappone.

 

Capodanno tradizionale a Kyoto

capodanno Giappone Kyoto

Se sei a Kyoto per capodanno e vuoi passare un capodanno come da tradizione in Giappone, Puoi seguire il fiume di persone che percorrono la Shijo dori. Questa via, in genere trafficata, durante la notte di capodanno ha un’atmosfera solenne e si fa silenziosa. La Shijo dori conduce al santuario di Yasaka e al vicino tempio buddhista Chion-in dove  si svolge la cerimonia dei 108 rintocchi.

 

Aspettare la prima alba dell’anno a Kyoto

Hatsuhinode Kyoto capodanno giappone

Se ti trovi a Kyoto il santuario del Fushimi Inari con i suoi torii rossi è un luogo molto suggestivo in cui vedere le prime luci dell’alba del nuovo anno.

Anche le colline circostanti alla città sono dei punti perfetti per l’Hatsuhinode.

 

Capodanno all’occidentale in Giappone

fuochi d'artificio capodanno Giappone

Se vuoi festeggiare il capodanno in Giappone ma alla maniera occidentale recati a Tokyo. I quartieri di Shinjuku e Shibuya sono i più gettonati per i festeggiamenti a base di spumante e feste. Troverai molti giovani intenti a festeggiare per le strade e a divertirsi.

Al contrario di Kyoto che resta più tradizionalista, Tokyo è riuscita a creare un connubio tra due tipologie di festeggiamento diverse. Una tradizionale e una più consumistica e volta alla bisboccia.

Un’altro spettacolo interessante da vedere a capodanno in Giappone, sempre a Tokyo è quello dei fuochi d’artificio. Anche in questo caso i punti migliori per goderseli sono quelli più alti della città come la Tokyo Sky Tree.

 

Potrebbe interessarti anche…

Capsule hotel? Dove dormire in Giappone?

Harajuku, il quartiere delle mode giovanili

Asakusa, il quartiere più antico di Tokyo

Shinjuku, il quartiere di Tokyo che non dorme mai

Shibuya, il quartiere dei giovani

Akihabara un quartiere da otaku

5 giorni a Tokyo, itinerario di viaggio

Kyoto, cosa vedere in 4 giorni

Libri sul Giappone per organizzare un viaggio

Quartieri di Tokyo descritti in breve

Odaiba, l’isola artificiale di Tokyo