Korokke, cosa sono e come si preparano

Korokke, cosa sono e come si preparano

Giugno 22, 2020 Off Di Cristina Muggetti

Le korokke sono una di quelle pietanze giapponesi che si trovano spesso nei menù per bambini dei ristoranti. In realtà sono un piatto amato anche dagli adulti e sono la versione orientale delle nostre crocchette di patate.

korokke

Un po’ di storia

Le korokke arrivarono in Giappone nel 1887 dalla Francia. Venivano, però, preparate con ingredienti diversi: non includevano il formaggio. Infatti, a quel tempo, le tecniche casearie giapponesi erano quasi sconosciute e non esisteva un’industria di produzione del formaggio. In quell’epoca gli ingredienti principali dei korokke erano quindi patate lesse schiacciate e carne macinata.

 

Dove mangiare i korokke

Al giorno d’oggi le korokke si trovano facilmente già cotti nei conbini, nei chioschi sparsi qui e la e negli izakaya. Quindi rappresentano sia uno street food che un piatto da consumare bevendo qualcosa di alcolico.

Si possono gustare anche nei ristoranti come accompagnamento alla pietanza principale (ad esempio con l’hamburger o con il riso al curry).

Si possono trovare anche nei bento che si acquistano ai conbini o alle stazioni.

 

Varietà dei korokke

Generalmente grandi quanto il palmo di una mano, si possono acquistare ad un prezzo che varia dai 100 ai 150 yen. La ricetta originale resta patate e carne ma ci sono moltissime varianti come ad esempio:

  • Kani korokke, con il granchio;
  • curry korokke, con salsa al curry;
  • yasai korokke, con verdure;
  • kabocha korokke, con zucca.

 

Ricetta dei korokke

korokke 2

Ingredienti per 4 persone

  • 600 gr patate
  • 1 cipolla piccola
  • 300 gr di carne macinata mista di maiale e manzo
  • 1 cucchiaio di olio
  • 40 gr di burro
  • sale, pepe
  • 3 uova
  • farina
  • panko
  • olio per friggere
  • salsa tonkatsu per servire

Procedimento

  • Sbuccia le patate e mettile a bollire in acqua leggermente salata.
  • Trita la cipolla e falla imbiondire in una padella a fuoco dolce con un cucchiaio di olio.
  • Aggiungi la carne trita e falla rosolare spezzando la massa con un cucchiaio di legno.
  • Cuoci fino a che la carne non risulta bruna e cotta, fai asciugare l’eventuale acqua.
  • Quando le patate sono cotte (uno stuzzicadenti penetra facilmente) scolale e lasciale 5 minuti nel colapasta.
  • Rimettile nella pentola calda e schiacciale grossolanamente con uno schiacciapatate (quando sono ancora calde), aggiungi il burro, la carne con la cipolla e aggiusta di sale e di pepe, poi aggiungi un uovo.
  • Mescola bene e forma delle polpette ovali un po’ schiacciate al centro, oppure forma dei cilindri di circa sei cm di lunghezza e quattro cm di diametro.
  • Passa ogni korokke prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto e poi nel panko, per impanarle come delle cotolette.
  • Friggi le korokke per qualche minuto fino a che non assumono un bel colore dorato (gli ingredienti all’interno sono già cotti, non c’è bisogno di friggerle per molto tempo).
  • Scola su carta assorbente e servi subito calde con sopra un po’ di salsa tonkatsu.

 

 

Potrebbe interessarti anche….

Ricetta Dorayaki: Storia, varietà e preparazione

Taiyaki, il dolcetto giapponese a forma di pesce

Tonkatsu, la cotoletta giapponese

Carne di Kobe una prelibatezza giapponese

Mochi. Storia, ricetta e preparazione

Natto: cos’è e come si prepara a casa

Piatti giapponesi più popolari in Italia