MIso: cos’è e come utilizzarlo in cucina

MIso: cos’è e come utilizzarlo in cucina

Settembre 14, 2020 Off Di Cristina Muggetti

Il miso è uno degli ingredienti più utilizzati nella cucina giapponese. Per quanto può sembrarci strano in Giappone è persino più consumato del sushi.

Ogni pasto infatti è accompagnato dall’immancabile zuppa di miso e, in ogni caso, può anche essere utilizzato per altre preparazioni.

 

Cos’è il miso

Il miso è un alimento fermentato e molto saporito a base di soia, orzo o riso, sale e lieviti.

Lo si trova in paste di diversi colori: bianco, beige e marrone scuro; più il colore è scuro più il sapore è intenso. Si può acquistare anche in buste ed in questo caso si presenta in polvere.

E’ un alimento facile da conservare, fate attenzione soltanto a tenerlo ben chiuso in frigorifero perché contiene lieviti e elementi vivi come lo yogurt.

Si dice che aiuti molto a regolare la flora intestinale e quindi che faccia molto bene alla salute, forse proprio per questo i giapponesi lo mangiano così spesso.

 

Come utilizzarlo in cucina

1. La zuppa

zuppa di miso cristina muggetti

La zuppa è il metodo in cui viene presentato più spesso il miso sia in Giappone che in occidente. Potete utilizzare il miso liofilizzato in busta ma la pasta da di sicuro un risultato migliore.

Oltre al miso potete aggiungere anche alga kombu, erba cipollina o cipollotto, katsuobushi (fiocchi di tonno essiccato). Potete scioglierlo direttamente nel brodo oppure nel mirin (sake dolce, poco alcolico, utilizzato per cucinare). Infine aggiungete miso e alghe wakame. Potete anche aggiungere ingredienti come pesce o carne per rendere la vostra zuppa più prelibata e anche un poco di salsa di soia ma non troppa poiché il miso è già molto sapido.

 

2.  Come condimento

salsa di miso muggetti

Può essere utilizzato per la preparazione di una salsa al miso unito ad ingredienti come salsa di soia, mirin o sake, zucchero, aceto di riso, olio di semi di sesamo e semi di sesamo.

 

3. Per la marinatura

Il miso può essere utilizzato per marinare sia carne che pesce. E’ sufficiente unirne 4 cucchiai con 2 cucchiai di sake, 2 cucchiai di mirin e due cucchiai di zucchero. Infine scaldare la miscela per far evaporare l’alcol e per farla amalgamare al meglio. Più il pesce o la carne verranno lasciati a marinare più prenderanno il gusto, in genere una notte dovrebbe essere sufficiente (dipende dallo spessore della carne o pesce).

 

4. Con la pasta

miso ramen

Generalmente in Giappone utilizzano il miso per la preparazione di brodi in cui vengono serviti gli udon, la soba o il ramen. Se preferite un piatto asciutto potete utilizzare una salsa fatta di miso, salsa di soia, aceto di riso o limone e mirin o sake e utilizzarla negli ultimi minuti di cottura per condire i vostri spaghetti.

 

5. Nelle vellutate

Anche nelle vellutate e nelle creme il miso ha il suo perché. Vi consiglio di unire la pasta di miso alla vostra vellutata di carote, patate e zenzero o anche in una vellutata di porri e patate. Aggiungetelo prima di frullare le vostre verdure.

 

6. Con il burro

carne e verdure

Potete amalgamarlo con il burro e creare un ottimo sughetto per la vostra carne o pesce. Per farlo vi consiglio di scaldare il burro e poi frullare insieme la pasta di miso.

 

7. Nel caramello salato all’umami

Preparate il caramello normalmente, sciogliendo lo zucchero a bagno maria. Dopodiché toglietelo dal fuoco, aggiungete panna liquida per dolci e un cucchiaio di miso chiaro (dal gusto meno intenso).

Potete poi utilizzarlo sopra alla panna cotta o al gelato e comunque conservarlo in frigorifero.

 

 

Potrebbe interessarti anche….

Taiyaki, il dolcetto giapponese a forma di pesce

Tonkatsu, la cotoletta giapponese

Carne di Kobe una prelibatezza giapponese

Mochi. Storia, ricetta e preparazione

Natto: cos’è e come si prepara a casa

Piatti giapponesi più popolari in Italia