Odaiba, l’isola artificiale di Tokyo

Odaiba, l’isola artificiale di Tokyo

Aprile 26, 2019 Off Di Cristina Muggetti

Odaiba a volte chiamata Daiba o città teleporto di Tokyo è un’isola artificiale della baia di Tokyo.  Fa parte delle circoscrizioni amministrative di Minato, Kōtō e Shinagawa.

Tramonto su OdaibaE’ stata realizzata durante la bolla speculativa del Giappone, infatti, fin dal primo momento in cui ci metterete piede vi accorgerete che tutto è realizzato per essere piacevole ed innovativo. L’isola è ricca di intrattenimenti come centri commerciali, sale giochi, parchi divertimenti, musei, hotel, ristoranti ecc.

Potete venire qui per staccare dalla grande metropoli di Tokyo, fare un po’ di shopping e godervi il paesaggio e fare una foto con la rappresentazione del Gundam Unicorn. Contate che Odaiba essendo un’isola è molto ventosa, se ci andate in estate è piacevole; in inverno consiglio di vestirvi pesanti con sciarpa e cappello.

Un po’ di storia

Nel 1853 ad Odaiba vennero costruite sei fortezze dallo shogunato Tokugawa per assicurare la protezione della città di Tokyo dai possibili attacchi per via mare. Nello stesso anni, infatti, erano giunte le navi nere del commodoro Matthew Perry che avevano allertato le forze di difesa minacciando la sicurezza dl paese. Daiba significa appunto “batteria” in riferimento ai cannoni posti sull’isola. La “Batteria numero 3” (Dai-san Daiba) venne rimessa a nuovo nel 1928 ed aperta al pubblico, ancora ad oggi, come Parco metropolitano di Daiba.

La ricostruzione moderna ed innovativa di Odaiba iniziò in seguito al successo dell’Expo ’85 a Tsukuba. L’economia giapponese stava rifiorendo ed in questo periodo d’oro Odaiba stava diventando il modello di una vita futuristica, costruita con un budget di oltre 10 miliardi di dollari. Seguendo questa linea innovativa di pensiero, Odaiba doveva essere una città autosufficiente con oltre 100 mila residenti. La bolla speculativa scoppiata nel 1991 non fu seguita dai risultati sperati. Già nel 1995 Odaiba era un’area abbandonata, sotto popolata e ricca di terreni liberi.

Nel 1996 l’area iniziò a tornare in vita. La divisione in zone che venne attuata per ospitare nuove imprese, aziende e complessi commerciali e di intrattenimento portò Tokyo a possedere la spiaccia che non aveva mai avuto. Nuovi hotel e centri commerciali aprivano, molte grandi compagnie come la Fuji TV trasferirono qui le loro sedi principali e contribuirono anche a migliorare i collegamenti con la città.

 

Come raggiungere Odaiba?

Con lo Yurikamome

yurikamomeLa monorotaia Yurikamome collega la stazione JR di Shimbashi ad Odaiba in 15 minuti di percorso ad un costo di 320 yen. La particolarità di questo mezzo è che “si guida da solo”. Utilizzando la tecnologia (e probabilmente alcune impostazioni manuali) il treno non ha bisogno di conducenti fisici. Se avete la fortuna di trovare libero potete sedervi al posto del macchinista e godervi l’attraversamento del Rainbow Bridge in pole position.

E’ il mezzo più utilizzato per raggiungere Odaiba ed in alcuni orari o giorni della settimana potrebbe essere piuttosto affollato. Il JR Pass non funziona con questo mezzo dovrete fare il biglietto o l’abbonamento giornaliero a circa 800 yen.

 

Con il traghetto

Potete prendere un traghetto da Asakusa del servizio Tokyo Water Bus. Sicuramente una soluzione più panoramica e rilassante che in 50 minuti circa vi porterà fino all’Odaiba Seaside Park. La scelta in questo caso sta al viaggiatore e al tipo di itinerario scelto.

 

Con la Rinkai Line

Potete arrivare ad Odaiba anche attraverso la linea ferroviaria Rinkai. Partendo da Osaki, una fermata della Yamanote Line, in direzione Shin-Kiba potrete raggiungere le stazioni Tokyo Teleport e Kokusai Tenjijo. La durata del tragitto è di circa 20 minuti ad un costo di 500 yen. Neanche questa soluzione è coperta da Japan Rail Pass.

 

Cosa Vedere ad Odaiba

Mercato di Toyosu

Mercato di ToyosuIl nuovo mercato del pesce è stato costruito in sostituzione del mercato di Tsukiji. Si divide in tre aree: due adibite alla vendita del pesce e una alla frutta e verdura. Le tre aree sono collegate tra loro e alla stazione dello yurikamome Shijomae da una passerella sopraelevata.

Solo alcune aree sono aperte al pubblico. Si può assistere all’asta dei tonni tramite un osservatorio con vetrata che da direttamente sul luogo dell’asta. Oltre al mercato sono presenti ristoranti e negozi

L’osservatorio è accessibile solo da 3 gruppi di 40 persone al giorno. Ogni gruppo ha a disposizione 10 minuti tra le 5:45 e le 6:15.

Per partecipare all’asta occorre fare richiesta online QUI. Dovete mandare la richiesta a inizio del mese precedente, i partecipanti vengono decisi ad estrazione.

 

 

Fuji TV Building

Fuji TV BuildingQuesto edificio ospita la sede della Fuji Television, un’emittente televisiva privata giapponese. Potete vedere alcune mostre sui programmi più popolari, acquistare oggettistica legata alla Fuji TV. Ad un costo di 500 yen è possibile, anche, accedere all’osservatorio a forma di sfera situato sulla sommità del futuristico edificio.

Raggiungibile in 5 min a piedi dalla stazione Yurikamome Daiba o dalla stazione Tokyo Teleport.

 

 

MORI Building Digital Art Museum

MORI Building Digital Art MuseumIl museo Mori Digital Art è completamente digitale. Al suo interno le “opere d’arte” sono create al computer e riprodotte in stanze intere grazie a numerosi proiettori.

All’interno del museo vengono utilizzati 520 computer e 470 proiettori che danno vita a spettacoli che coinvolgono tutti e cinque i sensi. Una differenza sostanziale tra un museo d’arte classico e questo è che l’esposizione non è fissa. Potrebbe capitarvi di ripassare in una stessa stanza e trovare un’esposizione diversa. Passerete da una distesa di fiori viola proiettata su una parete ad una pioggia di girasoli, sempre restando nella stessa sala.

Consiglio di acquistare i biglietti online sul sito ufficiale in modo da essere sicuri di avere accesso.

Raggiungibile in 5 min a piedi dalla fermata Yurikamome Aomi o dalla stazione Tokyo telepor.

 

 

 

Rainbow Bridge

Rainbow Bridge OdaibaIl Rainbow Bidge collega Odaiba a Tokyo. Sul ponte passa una superstrada, una strada normale, la linea ferroviaria Yurikamome e percorsi pedonali su entrambi i lati. Proprio da Odaiba si può godere di una favolosa vista di questo ponte. Quando la sera il ponte si illumina in mezzo all’oscurità dona uno spettacolo ed un’atmosfera da favola a chiunque lo stia osservando.

 

 

Telecom Center

Telecom CentervIl Centro Telecom è un imponente palazzo con facciate di vetro e con diverse antenne satellitari di grandi dimensioni sulla sua piattaforma di osservazione. L’osservatorio offre un’ottima vista sulla baia e nelle giornate serene e senza foschia, si può vedere anche il Monte Fuji.

Visto da fuori questo edifico sembrerebbe simile all’arco di trionfo di Parigi se non fosse per le sue vetrate enormi. Con la sua altezza di 99 metri l’edifico offre una vista a 360° sull’area di Odaiba. Per raggiungere l’osservatorio dovrete recarvi al ventesimo piano dove è presente la biglietteria. Il biglietto per raggiungere il ventunesimo piano costa 500 yen.

Gli orari dell’osservatorio variano in base ai giorni. Nei giorni festivi l’osservatorio è aperto dalle 11 alle 21, mentre nei giorni feriali l’orario di apertura è dalle 15 alle 21. Il giorno di chiusura è il lunedì. Per raggiungerlo è sufficiente scendere alla fermata dello Yurikamome Telecom Center.

 

Museo delle scienze marittime

Questo museo si presenta come una grande nave da crociera ormeggiata sul lungomare di Odaiba. L’edificio principale con mostre sulla storia e la tecnologia delle navi e del trasporto è attualmente chiuso per lavori di ristrutturazione. Nel frattempo è stato allestito un mini museo. All’esterno è possibile salire a bordo di due navi reali che sono permanentemente ancorate accanto al museo.

 

 

Miraikan – Museo Nazionale delle scienze emergenti

Miraikan robotQuesto è un museo della scienza interattivo e bilingue e include mostre sulle questioni ambientali, robot, tecnologie dell’informazione, biologia ed esplorazioni spaziali.

E’ spesso visitato dagli studenti delle scuole ed offre anche intrattenimenti per bambini e ragazzi. Durante il giorno ci sono varie esibizioni di robot umanoidi molto interessanti che vi lasceranno di stucco. Vedere un robot che parla e si muove come una persona fa intendere quanto l’evoluzione delle tecnologie stia procedendo rapidamente.

Il museo apre dalle 10 alle 17 tutti i giorni tranne il martedì. Il biglietto di ingresso costa 620 yen. Dista 5 min a piedi dalle stazioni Yurikamome Telecom Center e Fune no Kagakukan e in 15 min dalla stazione Tokyo Teleport.

 

 

Statua della libertà

Questa rappresentazione della statua della libertà è stata eretta del 2000. Ed è solo una delle rappresentazioni esistenti al mondo. Altre riproduzioni in Giappone sono presenti nella zona di America-mura ad Osaka, a Shimoda.

 

Diver City, Gundam e Gundam Cafè

Gundam Unicorn Odaiba Cristina MuggettiQuando andrete ad Odaiba una visita al Gundam Unicorn è d’obbligo. Questo robottone fa le luci, i suoni e si muove in diverse ore della giornata. Il cartello con gli orari è appeso proprio sotto la statua.

Dietro al Gundam è presente il Gundam Cafè, un negozio e bar in cui potrete acquistare oggetti, cibo e bevande a tema gundam. Ottimo per acquistare i souvenir da portare a casa agli appassionati della serie.

A fianco del Gundam Cafè troverete il centro commerciale Diver City. Ottimo per lo shopping e per mangiare qualcosa. I ristoranti sono al secondo piano e qualcuno anche al sesto. Quando ci sono stata quest’anno c’erano fast food anche all’ingresso al primo piano e un negozio di zucchero filato “alla giapponesa”.

E’ presente anche un Maidreamin Maid Cafè, catena di Maid cafè presente anche ad Akihabara e Shibuya.

 

 

Trovi tutti i ristoranti più divertenti e strani di Tokyo nella mia Guida.

CLICCA QUI

 

Venus Fort e ruota panoramica

ruota panoramica odaiba

Il Venus Fort un centro commerciale che si trova vicino alla ruota panoramica. La particolarità è che al secondo piano è presente una riproduzione perfetta delle vie europee con fontane e ristoranti che preparano la pizza.

I soffitti sono artificiali e ci sono alcune attrazioni molto carine come una fontana di palloni colorati che cambiano colore al tocco o la sala dell’eco. Se siete ad Odaiba fateci una passeggiata.

La ruota panoramica che si trova di fianco a questo centro commerciale offre una bella vista in tranquillità dell’isola di Odaiba. Non è la ruota più alta del mondo però se volete passare una mezz’ora romantica e rilassante potrebbe essere una buona soluzione.

 

Toyota MEGAWEB

Robottino Toyota Cristina MuggettiMEGAWEB è uno showroom della Toyota che mette in mostra tutti i più recenti modelli di Toyota, accessori per auto e tecnologie. Le attrazioni includono test drive (richiede patente di guida valida per il Giappone) e un museo. Quando ci sono stata io a febbraio 2019 c’era un piccolo robot parlante che sarà incluso nelle prossime auto Toyota. Per ora parlava e capiva solo il giapponese.

 

Decks Tokyo Beach

Decks Tokyo Beach è un centro commerciale con vari negozi, ristoranti e molteplici parchi a tema al coperto. Tra i parchi ci sono Tokyo Joypolis (parco a tema con videogiochi), Legoland Discovery Center (ideale per le famiglie).

 

 

Aqua City

Ramen Kokugican odaibaAqua City è un centro commerciale con vari negozi, boutique, ristoranti, bar e un cinema multisala con 13 schermi. Dal ponte di legno di fronte ad Aquacity c’è una bellissima vista sul Rainbow Bridge e Tokyo.

Il quinto piano ospita parco a tema alimentare dedicato al ramen dove è possibile provare diversi tipi da tutto il Giappone. Si chiama Ramen Kokugikan e da la possibilità di scegliere tra 6 ramen provenienti da diverse parti del Giappone.

Altro ristorante interessante al 6° piano di questo centro commerciale è un kaiten sushi che offre la possibilità di ordinare tramite tablet e ricevere il proprio ordine attraverso un trenino. Ogni piattino ha il suo colore che ne indica anche il prezzo.

 

 

Oedo Onsen Monogatari

In questo luogo potrete fare il bagno in 14 tipi di onsen in cui scorre vera e propria acqua termale che viene pompata da 1400 metri sotto terra. Tutto è stato costruito per dare la sensazione di essere in un vero onsen giapponese, quindi non vi sembrerà nemmeno di essere a Tokyo. Sono presenti aree comuni per entrambi i sessi e zone separate solo per uomini o donne.

 

 

Tokyo Big Sight

Conosciuto anche come Tokyo International Exhibition Center, Tokyo Big Sight è la più grande area fieristica e centro congressi del Giappone. Una grande varietà di eventi si svolgono presso il Big Sight tutto l’anno, tra cui il Tokyo International Anime Fair e il Motor Show di Tokyo.

 

 

Dove mangiare

Yoshimaru-suisan – 6° piano Centro commerciale  Aqua City – Sushi con treno

Ramen Kokugikan – 5° piano Centro commerciale  Aqua City – Ramen da 6 diverse parti del Giappone

Maidreamin – Centro commerciale Diver City – Maid Cafè

Tonkatsu Wako – Centro commerciale Decks – Tonkatsu, cotoletta di pollo giapponese

Bills – Centro commerciale Decks – Dolci e cappuccini

Kua ‘Aina – Centro commerciale  Aqua City  – Hamburger

 

 

Trovi Gundam Cafè, Maid Cafè e molti altri ristoranti da Otaku nel mio libro.

CLICCA QUI

 

 

 

Potrebbe interessarti anche…

Capsule hotel? Dove dormire in Giappone?

Harajuku, il quartiere delle mode giovanili

Asakusa, il quartiere più antico di Tokyo

Shinjuku, il quartiere di Tokyo che non dorme mai

Shibuya, il quartiere dei giovani

Akihabara un quartiere da otaku

5 giorni a Tokyo, itinerario di viaggio

Kyoto, cosa vedere in 4 giorni

Libri sul Giappone per organizzare un viaggio

Quartieri di Tokyo descritti in breve