Senbei: cracker di riso tradizionali giapponesi

Senbei: cracker di riso tradizionali giapponesi

Luglio 23, 2020 Off Di Cristina Muggetti

I senbei sono cracker di riso glutinoso tradizionali giapponesi. Generalmente sono aromatizzati alla salsa di soia e spesso vengono mangiati come snack accompagnati da tè verde.

varietà senbei

Varietà

I senbei si dividono in diverse categoria in base a colore, forma e gusto. Esistono anche 15 tipologie di senbei dolci mentre tra quelli salati i più famosi sono gli arare, che di solito vengono mangiati durante la festa delle bambole (Hinamatsuri)

Le varianti di senbei possono essere tantissime. Ad esempio possono presentarsi come bocconcini avvolti in sottili foglie di alga nori, o come fragranti salatini al sesamo, o ancora come piccole foglie delicate ed aromatizzate all’alga kombu. Altre varietà salate possono essere piccanti, al peperoncino o ancora ai fagioli neri.

I senbei dolci possono avere cristalli di zucchero in superficie o possono formare una specie di sandwich farcito con crema di latte. I senbei dolci sono di origine cinese e sono stati importati tra il 618 e il 907.

I gusti tradizionali dei senbei sono con pesce, con loto o con le ossa di carne.

 

La ricetta dei senbei

cracker di riso giapponesi

Ingredienti per 8 pezzi

Preparazione

  1. Metti a bollire una pentola con l’acqua
  2. In una coppa versa la farina di riso, aggiungi inizialmente 2/3 dell’acqua e mescola con una forchetta.
  3. Aggiungi via via il resto dell’acqua e impasta con le mani
  4. Dividi l’impasto in 4-5 parti e crea le palline poi schiacciale.
  5. Lessale con l’acqua bollente per circa 5-6 minuti, poi scolale e mettile in una coppa.
  6. Aspetta fino a quando si possono toccare con le mani.
  7. Unisci tutte le palline e impastale finché non diventa una pasta omogenea
  8. Dividi l’impasto in 8 parti, poi crea le palline con le mani e spianale utilizzando un matterello una per una cerca di ottenere le sfoglie dello spessore di 2-3 mm.
  9. Lascia le sfoglie di riso ad essiccare per 2-3 giorni o poco più.
  10. Trascorso il tempo le sfoglie diventano molto dure. Per completare l’essiccamento mettile in forno con la temperatura minima (circa 50°c) e lasciale asciugare per circa 1 ora
  11. Girale di tanto in tanto per mantenere la forma.
  12. Dopo un po’ le sfoglie si gonfiano e si deformano quindi rovesciale e continua ad arrostirle fino a che non prendono un colore marroncino chiaro.
  13. Portale poi su un piatto e spennellale da entrambi i lati con salsa di soia, mirin e zucchero a piacere.
  14. Rimettile in forno e una volta asciugate rifai il procedimento altre 2 volte in modo che i senbei si insaporiscano.

 

Potrebbe interessarti anche….

Ricetta Dorayaki: Storia, varietà e preparazione

Taiyaki, il dolcetto giapponese a forma di pesce

Tonkatsu, la cotoletta giapponese

Carne di Kobe una prelibatezza giapponese

Mochi. Storia, ricetta e preparazione

Natto: cos’è e come si prepara a casa

Piatti giapponesi più popolari in Italia