Studio Ghibli, i romanzi che hanno ispirato i film

Studio Ghibli, i romanzi che hanno ispirato i film

Gennaio 1, 2019 Off Di Cristina Muggetti

Lo stesso Hayao Miyazaki, fondatore dello Studio Ghibli, ha dichiarato di essere stato influenzato, per l’ideazione dei suoi film, da numerosi autori e opere. Da ognuna di queste opere ha tratto qualche spunto per la creazione dei suoi personali capolavori.

Gli autori più influenti

Gli autori occidentali principali che hanno influenzato Miyazaki nella produzione dei film dello Studio Ghibli sono Ursula K. Le Guin, Lewis Carroll, e Diana Wynne Jones. Lui stesso ha confidato a Ursula K. Le Guin che il “Ciclo di Earthsea” ha avuto una grande influenza su tutte le sue opere e che conserva i suoi libri sul comodino. Inoltre Miyazaki ha citato come influenze le autrici inglesi Eleanor Farjeon, Rosemary Sutcliff e Philippa Pearce. Ha espresso anche apprezzamento per le storie di piloti ed aerei di Roald Dahl. Questi autori creano dei mondi immaginari in cui i loro personaggi hanno spesso motivazioni ambigue e complesse ed è fortemente presente un tratto allegorico.

Autori Francesi

Hayao Miyazaki e lo scrittore ed illustratore Jean Giraud  (Moebius) si sono influenzati a vicenda. Nutrono l’uno per l’altro una profonda ammirazione e stima reciproca tanto che Giraud ha deciso di chiamare sua figlia Nausicaa come l’eroina di un film Ghibli. Miyazaki è stato profondamente influenzato anche da Antoine de Saint-Exupèry e ha disegnato le copertine per le versioni giapponesi dei libri Volo di notte e Terre des hommes.

Autori Russi

Il famoso regista russo Jurij Borisovič Norštejn è personale amico di Miyazaki. Il suo film Il Riccio nella Nebbia viene citato frequentemente come uno dei film d’animazione preferiti da Miyazaki. Il regista ha dichiarato, inoltre, che La Regina delle nevi, film di animazione russo, è stata una tra le prime ispirazioni per i film dello Studio Ghibli, che lo convinse e lo motivò a restare nel mondo dell’animazione.

Autori Giapponesi

L’ispirazione per diventare animatore, dichiara Miyazaki, gli venne nel 1958 quando vide La Leggenda del Serpente Bianco; considerato il primo anime moderno. E’ stato anche influenzato da Akira Kurosawa riconoscendogli il merito di aver portato il cinema giapponese all’attenzione del mondo attraverso i suoi film:  RashomonI sette samurai e La sfida del samurai. Un’altra influenza è venuta da Osamu Tezuka che è un precursore per quanto riguarda stile e tecniche dei manga. Purtroppo Tezuka morì nel 1989 e Miyazaki si rammaricò di non essere riuscito a mostrargli Princess Mononoke.

 

I romanzi da cui sono tratti i film dello Studio Ghibli

Conan, il ragazzo del futuro – Alexander Key, 1970

Conan, il ragazzo del futuroUn romanzo per ragazzi, profondamente antimilitarista e dai risvolti ecologisti, che il regista premio Oscar Hayao Miyazaki ha trasposto in una delle più celebri serie animate giapponesi. Una storia culto per gli spettatori di molte generazioni scritta da Alexander Key, vincitore del Lewis Carroll Shelf Award.

Poco tempo dopo la terza guerra mondiale, poche persone sono sopravvissute al disastro. Solo nell’isola di High Harbor gli abitanti hanno rinunciato allo sviluppo senza controllo, tornando a vivere come in un’epoca preindustriale. Conan è un ragazzo tra i pochi sopravvissuti alla catastrofe. Vive da anni da solo su un isolotto deserto, facendosi aiutare nei momenti peggiori da una voce che può sentire nella testa e ha forgiato il suo corpo vivendo come un selvaggio. Un giorno giunge una spedizione di ricerca sulla sua isola. Essa proviene da Indastria, la città-stato più abitata dai sopravvissuti ed organizzata in una futuristica e dispotica società “illuminata”. La voce consiglia al ragazzo di andare con loro, e viene così condotto ad Indastria. Qui Conan trova Briac Roa, da lui conosciuto come “il Maestro”. Egli è un grande scienziato dotato di poteri telepatici, e si nasconde sull’isola cambiando il suo aspetto e diventando il burbero Patch. La storia si sviluppa in un intreccio che collega l’isola di High Harbor, Indastria e la lotta dello scienziato e di Conan per raggiungere Lanna, nipote di Briac Roa ed amica d’infanzia di Conan, anch’essa dotata di enormi poteri telepatici.

Acquistalo su Amazon.it 

 

Heidi –  Johanna Spyri, 1880

HeidiQuando Heidi venne creato lo Studio Ghibli non esisteva ancora, ma fu una delle prime collaborazioni tra Miyazaki e Takahata. Il romanzo è ambientato fra la Svizzera e la Germania e da esso sono tratti numerosi film e cartoni animati.

Orfana di entrambi i genitori, la piccola Heidi viene affidata a sua zia Dete che, trovato lavoro a Francoforte decide di accompagnarla da suo nonno che abita sulle Alpi. Da quel momento Heidi vive felice sulle montagne in compagnia del burbero ma buono nonno e del suo amico Peter il pastore. Un giorno però la bambina viene costretta dalla zia Dete a lasciare il paradiso sulle montagne per andare a vivere nella città di Francoforte. Qui vivrà in una casa di nobili persone e farà da dama da compagnia a Clara una ragazzina inferma costretta sulla sedia a rotelle. Ma la vivacità di Heidi farà capolino anche in questo ambiente pacato e lussuoso. Sempre in conflitto con la Signorina Rottenmeier riuscirà a far riscoprire a Clara l’entusiasmo dell’infanzia e a farle dimenticare la sua condizione.

Acquistalo su Amazon.it

 

I Viaggi di Gulliver – Jonathan Swift, 1735

I viaggi di GulliverPer la realizzazione del film dello Studio Ghibli Laputa, il Castello nel cielo, il regista Miyazaki prende spunto da una parte del libro I Viaggi di Gulliver. Più precisamente dal terzo viaggio di Gulliver. In questo viaggio Gulliver viene salvato dall’attacco dei pirati da Laputa, una città volante abitata da persone dedite alla musica e alla matematica, ma incapaci di applicare queste discipline per fini pratici. In questo luogo Gulliver vede il mondo in rovina per via della scienza che non si cura degli aspetti pratici. Osserva lo spreco di risorse per inseguire scoperte inutili come ad esempio l’estrazione dai raggi solari dai cetrioli o l’ammorbidimento del marmo per ricavane cuscini.

Acquistalo su Amazon.it

 

Il Castello Errante di Howl – Diana Wynne Jones, 1986

Il Castello Errante di HowlIl primo della collana di romanzi fantasy scritti da Diana Qynne Jones. Ha vinto un Globe-Horn Book Award  a Boston ed è stato definito un libro sia per bambini che per giovani adulti dall’ALA Notable Book. Da questo romanzo il regista dello Studio Ghibli Hayao Miyazaki ha tratto il film di animazione omonimo. Questo film ha ricevuto una candidatura al premio Oscar come miglior film d’animazione e nel 2006 all’autrice del libro è stato assegnato il premio Phoenix. L’autrice ha scritto altri due libri nella stessa collana Il castello in aria nel 1990 e La casa per ognidove nel 2008.

Sophie,una giovane ragazza, vive a Market Chipping, nel lontano e bizzarro paese di Ingary, un posto dove possono succedere le cose più strane, in particolar modo quando la Strega delle Terre Desolate perde la pazienza. Sophie vorrebbe vivere una grande avventura, ma da quando è rimasta sola a lavorare nel negozio di cappelli del padre, dopo che le sorelle se ne sono andate di casa, le sue giornate trascorrono tranquille e monotone. Un giorno però la Strega delle Terre Desolate appare nel suo negozio e insoddisfatta dei cappelli proposti da Sophie decide di trasformarla in una vecchia. Sophie è allora costretta a partire per un viaggio ricco di emozioni ed avventure: stipulerà un patto col Mago Howl, entrerà nel castello errante, domerà un demone ed infine si scontrerà con la Strega malvagia.

Acquistalo su Amazon.it

 

Il Castello in Aria – Diana Wynne Jones, 1990

Il Castello in AriaQuesto è il secondo libro della collana de  Il Castello Errante di Howl. Scritto nel 1990 e pubblicato in Italia nel 2006 è ambientato circa 3 anni dopo il precedente capitolo della saga. I personaggi e i luoghi sono diversi, questa volta è ambientato nel medio Oriente.

Il Castello Errante, il potente mago Howl e il demone del fuoco Calcifer sembrano essere svaniti nel nulla. Nello stesso momento, più a sud del regno di Ingary, un venditore di tappeti chiamato Abdullah, famoso per i suoi sogni ad occhi aperti, si accorge che le sue fantasie iniziano ad avverarsi. Così si chiede se il motivo è legato al misterioso tappeto su cui riposa ogni notte o se sia frutto della sua immaginazione e se la principessa Fior-Della-Notte sia anch’essa vera o un altro stupendo sogno. Inizia così una splendida e movimentata avventura a cavallo tra due regni, geni in bottiglia, mostruosi djinn, castelli volanti, angeli e creature stregate dall’identità multipla, Nel frattempo Sophie dovrà risolvere una marea di enigmi e ricostruire passo per passo il mistero legato alla scomparsa di Howl. Questo romanzo è il seguito del famoso film dello Studio Ghibli il Castello Errante di Howl, la lettura è consigliata a tutti i fan che vogliono sapere come continua l’avventura.

Acquistalo su Amazon.it

 

La casa per Ognidove – Diana Wynne Jones, 2008

La Casa Per OgnidoveTerzo capitolo della Collana de Il Castello Errante di Howl uscito nel 2008 e pubblicato in Italia nel 2010. E’ il seguito de Il Castello in Aria ma questa volta lasciamo il Medio Oriente e torniamo nel mondo dell’Europa Occidentale.

Charmain Baker è una giovane ragazza amante della lettura, che vive le sue giornate in tranquillità in compagnia dei suoi amati libri. Un giorno va in visita al suo vecchio prozio William che giace a letto malato e ha bisogno di cure. Sembra essere tutto nella normalità quando si accorge che il prozio è un potente mago che possiede una casa che si sposta nello spazio e nel tempo. Charmain non è assolutamente pronta a tutto ciò! Quando apre una porta non sa se passerà dalla sala alla cucina o se si troverà in una terra lontana e misteriosa. La ragazzina incontrerà molti personaggi sorprendenti ma la svolta inaspettata avverrà solo quando conoscerà Sophie, il demone Calcifer e, sotto mentite spoglie, il temibile mago Howl. Questo è il terzo capitolo de Il Castello Errante di Howl, libro che ha ispirato l’omonimo film dello Studio Ghibli.

Acquistalo su Amazon.it

 

Il mio Vicino Totoro – Tsugiko Kubo e Hayao Miyazaki, 2004

Il mio vicino TotoroQuesto romanzo non ha propriamente ispirato il regista Hayao Miyazaki per la creazione dell’omonimo film dello Studio Ghibli bensì il contrario. Questo libro è uscito diversi anni dopo la produzione del film Il mio Vicino Totoro avvenuta grazie alla collaborazione tra Hayao Miyazaki e Tsugiko Kubo rispettivamente disegnatore e sceneggiatore.

Chi è Totoro

Totoro è il simbolo indiscusso dello Studio Ghibli che grazie all’enorme successo riscontrato sul pubblico è divenuto poi il logo ufficiale dello Studio. Totoro è uno spirito protettore della foresta in cui vive e ha l’aspetto di un grosso Tanuki. E’ un personaggio calmo e molto buono che ama dormire e può rendersi invisibile e mostrarsi solo a chi desidera.

Un Vip Mondiale dell’Animazione

Logo Totoro Studio GhibliTotoro è l’icona dello Studio Ghibli perchè rappresenta l’immaginario poetico e senza regole, che contraddistingue l’universo di Hayao Miyazaki. Perchè riunisce fantastico, memoria ed infanzia, temi chiave ricercati dal regista. Il film uscì il 16 aprile 1988 e cambiò il modo di fare ed intendere l’animazione. Totoro è diventato un’immagine simbolo che affascina milioni di persone in tutto il mondo. Toshio Suzuki dichiara che lo Studio Ghibli non riuscirà mai più a creare un personaggio più popolare di Totoro un po’ come la Walt Disney con Topolino. La leggenda è giunta anche nello spazio. Un asteroide scoperto tra Marte e Giove è stato ribattezzato “10160 Totoro”, proprio in onore del famoso personaggio. Possiamo anche parlare di una serie di tributi ed omaggi. Totoro era uno dei giocattoli apparsi nel film Disney Pixar Toy Story 3, compare in alcune puntate di South park, è stata creata una puntata dei Simpson a tema Ghibli in cui compare il Gattobus, personaggio che avrebbe poi ispirato J.K. Rowling nella creazione del Nottetempo della saga di Harry Potter. Il film viene citato in manga e serie televisive, l’immagine è impiegata nella moda e nell’abbigliamento e conquista artisti di tutto il mondo, tra tele e sculture.

Questo romanzo rappresenta una vera e propria immersione nel mondo fantastico dell’animazione dello Studio Ghibli. Oltre a fornire una morale e degli spunti di riflessione per gli adulti e d’insegnamento per i bambini. Ottimo libro da leggere ai propri piccoli.

Acquistalo su Amazon.it

 

Kiki Consegne a Domicilio – Eiko Kadono, 1985

Kiki Consegne a DomicilioE’ il romanzo dell’autrice giapponese Eiko Kadomo da cui è stato tratto l’omonimo film prodotto nel 1989 dallo Studio Ghibli sotto la regia di Hayao Miyazaki. Il film arrivò in Italia nel 2002 prodotto in videocassetta.

Ogni strega che abbia compiuto 13 anni, secondo la tradizione, lascia la casa dove è cresciuta per imparare a svolgere un lavoro e crescere in esperienza affinando le proprie tecniche magiche. Kiki è una giovane strega che una volta raggiunta l’età giusta parte a cavallo della sua scopa accompagnata solo dal suo famiglio e amico Jiji, un carinissimo gatto nero. Kiki raggiunge Koriko, una cittadina di mare, dove abiterà e lavorerà presso una panetteria. Inizia quindi il suo lavoro nelle consegne, la ragazzina dovrà ingegnarsi utilizzando l’unica forma magica che riesce a padroneggiare: il volo con la scopa. Tra commissioni impossibili e molte disavventure Kiki capisce il vero significato della parola crescere. Incontrerà anche nuovi amici tra cui Tombo appassionato membro del club del volo.

Acquistalo su Amazon.it

 

La città Incantata, al di là delle Nebbie – Sachiko Kashiwaba, 1987

La città Incantata, al di là delle NebbieIl titolo originale di questo libro fanatsy è Il meraviglioso paese oltre la nebbia pubblicato nel 2003 poi ristampato nel 2011 nella versione La città incantata al di là delle nebbie. Ha ispirato il regista Hayao Miyazaki nella realizazione del film per lo Studio Ghibli La città Incantata (in giapponese “Sen to Chihiro no Kamikakushi” cioè “Sen e Chihiro nascoste dagli Dei”).

Il Film Campione di incassi

Dal film traspare l’altissima qualità tecnica abituale dello Studio ed è considerato il capolavoro del cineasta giapponese Miyazaki. Dopo la sua pubblicazione nel 2001 divenne il film di maggiore successo della storia giapponese incassando circa 330 milioni di dollari in tutto il mondo. Superando Titanic ai box office del Giappone e fu il lungometraggio animato che guadagnò di più nella storia, con un totale di 30,4 miliardi di yen.

La Trama del Romanzo

Come in altre fiabe moderne anche in questa viene trattato il difficile momento del distacco dei bambini dall’ambiente familiare. Solitamente questo coincide col momento in cui si inizia la scuola, dove si impara ad interagire con gli altri senza l’intermediazione di genitori e parenti. Uesugi Rina, la protagonista di questa storia, abita a Shizuoka e frequenta il sesto anno. Il padre le consiglia di trascorrere le vacanze estive nella Valle della Nebbia dove hanno delle conoscenze. Prima di partire le viene donato un ombrellino rosso con una testa di clown che fungerà da guida durante il suo percorso. Dopo varie peripezie riesce a raggiungere la Valle della Nebbia (chiamata anche Strada Matta). Qui trascorre il tempo al maniero di Pipity Picotte, una signora anziana che si occupa della pensione locale. Rina viene a conoscenza del fatto che per restare a Strada Matta dovrà lavorare per potersi mantenere. Durante il periodo della vacanza la ragazza cresce, scopre nuovi aspetti di se stessa e, stringendo amicizia con gli abitanti del posto, impara a conoscere nuove emozioni e sentimenti.

Acquistalo su Amazon.it

 

La Saga di Terramare – Ursula K. Le Guin, 1968

La Saga di TerramareA trarre spunto per I Racconti di Terramare prodotti dallo Studio Ghibli questa volta non è Hayao Miyazaki bensì suo figlio Goro. Il film del 2006 si basa sui primi 4 capitoli della saga: Il Mago, Le Tombe di Atuan, Il Signore dei Draghi e L’Isola del Drago.

Nel magico mondo di Terramare, composto da arcipelaghi e distese di acque sterminate, un giovane parte in viaggio verso l’isola di Roke e la scuola dei maghi. Qui imparerà le formule per sconfiggere creature favolose, controllare gli elementi, guarire i malati e piegare uomini e natura al proprio volere. Il suo soprannome al villaggio è Sparviere ma il nome segreto solo per gli amici fidati è Ged. Per superare incolume il lungo e avventuroso apprendistato Ged avrà sicuramente bisogno di amici fidati. Quest’avventura lo condurrà all’estremo limite del mondo, ai margini dell’Oceano Aperto dove dovrà misurarsi con l’ombra e con la parte più profonda e oscura della propria anima. Quando sarà diventato un potente mago, Signore dei Draghi, potrà in seguito combattere contro le forze dell’oscurità che minacciano di prendere il controllo di Terramare e riportare così la magia in una terra che ne ha un bisogno disperato.

Acquistalo su Amazon.it

 

Sotto il Pavimento – Mary Norton, 1952

Sotto il PavimentoQuesto romando fa parte della collana La Saga degli Sgraffignoli e ne è il primo volume. Il film Arriety, Il mondo segreto sotto il pavimento è tratto da questa collana di libri per ragazzi ed è prodotto da Studio Ghibli in collaborazione con Hiromasa Yonebayashi.

Sotto al pavimento di una villa antica vivono gli Sgraffignoli, piccoli esseri umano alti circa come un mignolo che vivono “sgraffignolando” o, come dicono loro, “prendendo in prestito” tutto il necessario per la loro esistenza. Un francobollo è un quadro d’autore, un tappo di sughero è uno sgabello e un pezzo degli scacchi una statua a grandezza naturale. In questa villa vive una vera e propria famiglia composta da un padre, una madre ed una figlia adolescente di nome Arietta. La ragazza muore dalla voglia di uscire dal soffocante appartamento ma quando viene vista da un bambino in vacanza presso la villa si scatena il panico. Gli Sgraffignoli non devono essere visti altrimenti significa la fine.

Acquistalo su Amazon.it

 

Principesse e Mononoke, Storie di fantasmi giapponesi – Yakumo Koizumi, 2014

Principesse e Mononoke, Storie di fantasmi giapponesiQuesto romanzo contiene i più famosi racconti di fantasmi della tradizione giapponese. Da questi racconti ha tratto ispirazione Hayao Miyazaki per il film prodotto nel 1997 dallo Studio Ghibli: Principessa Mononoke. Inoltre si sono ispirati a queste storie di fantasmi anche Rumiko Takahashi per LamùShigeru Mizuki per Kitaro dei Cimiteri (anche autore dell’Enciclopedia dei Mostri Giapponesi) e Isao Takahata per Pom Poko.

Le storie di fantasmi suscitano spesso attrazione, fascino, spavento e spesso lasciano un senso di vuoto impensabile. In particolar modo le storie di fantasmi giapponesi aleggiano tra romanticismo ed orrore in un limbo in cui fluttuano anime che non trovano pace perchè costrette a lasciare il mondo terreno prima di aver compiuto tutto il loro percorso nella vita. Scaturiscono sentimenti quali amore, vendette, imbarazzo, curiosità, angoscia, risentimento, memoria e altruismo. Ogni anima perduta ha il suo personale motivo per ripresentarsi ai viventi, e ognuno lo fa in modi e luoghi differenti scaturendo diversi effetti sulla quotidianità delle persone a cui appaiono.

Acquistalo su Amazon.it

 

Quando c’era Marnie – Joan G. Robinson, 1967

Quando c'era MarnieQuesto romanzo è considerato da Hayao Miyazaki come uno dei 50 libri che hanno influenzato di più la sua opera Omoide no Marnie adattata dallo Studi Ghibli nel 2014 e diretta dal regista giapponese Hiromasa Yonebayashi.

Una ragazza orfana e solitaria di nome Anna viene mandata a casa di una coppia anziana che abita in un paese in riva al mare, per aiutarla a socializzare con altri bambini della sua età. Anna ama fare lunghe passeggiate nella natura e proprio durante una di queste incontra una misteriosa ragazza dai lunghi capelli biondi che si chiama Marnie, anche lei da sola. Le due ragazze diventano subito amiche inseparabili e passano intere giornate insieme a chiacchierare e giocare, ma per qualche inspiegabile motivo a volte si perdono di vista all’improvviso senza che si siano allontanate. Quando un conoscente di famiglia arriva in visita, Marnie smette di frequentare Anna. Anna allora convintasi del fatto che Marnie non abbia più interesse ad uscire con lei perchè stanca di esserle amica decide di verificare di persona andando alla casa misteriosa nella palude. Quello che scopre è estremamente diverso da ciò che si aspettava.

Acquistalo su Amazon.it

 

Ronja la figlia del Brigante – Astrid Lindgren, 1981

Ronja la figlia del BriganteDa questo romanzo è tratta la serie “Sanzoku no musume Ronja” inedita in Italia e trasmessa in Giappone dall’11 ottobre 2014 al 28 marzo 2015. La serie è diretta da Goro Miyazaki e prodotta da Polygon Pictures e Studio Ghibli in collaborazione.

Ronja è figlia di Lovis e del brigante Mattis e vive felice nella rocca di famiglia. La ragazza è libera di scorrazzare nella foresta e, anche se ci sono molti pericoli, lei è ben istruita su quali creature evitare: i nanigrigi, le strigagne e i briganti di Borka, il nemico giurato di suo padre. Quando Ronja fa amicizia con Birk, figlio di Borka, alla rocca succede il finimondo. I due ragazzi non possono essere amici a meno che non prendano la drastica decisione di mandare tutti “affanpippolo”e scappare di casa. In estate il clima è favorevole e si possono vivere mille avventure, ma non si può dire lo stesso dell’inverno. Chissà se Mattis riuscirà ad accettare l’amicizia tra Ronja e Birk e tornerà a coccolare la sua adorata bambina.

Acquistalo su Amazon.it

 

Si alza il Vento – Tatsuo Hori, 1937

Si alza il VentoQuesto romanzo giapponese è ambientato in un sanatorio a Nagano in Giappone e segue l’evoluzione della malattia della protagonista. Fu pubblicato a puntate sulla rivista Kaizo mentre l’adattamento italiano è stato pubblicato da Kappalab nel 2014.

Il Film

Si alza il vento è un film d’animazione del 2013 scritto e diretto da Hayao Miyazaki e animato dallo Studio Ghibli per Nippon Television, Dentsu, Hakuhodo DY Media Partners, Walt Disney Japan, Mitsubishi, KDDI e Toho. E’ tratto dall’omonimo manga scritto dallo stesso regista che si è ispirato al romanzo scritto da Tatsuo Hori. Quest’opera semi biografica rielabora un periodo della vita di Jirō Horikoshi, progettista ed inventore degli aerei da caccia usati dalla Marina dell’Impero giapponese durante la Seconda guerra mondiale. Il film uscì nelle sale giapponesi il 20 luglio 2013 e divenne il più grande successo dell’anno al botteghino giapponese acclamato dalla critica cinematografica mondiale. Inoltre fu candidato a numerosi e prestigiosi riconoscimenti, come l’Oscar al miglior film d’animazione, il Golden Globe per il miglior film straniero e il premio della Japanese Academy nella categoria “Miglior animazione dell’anno”.

Il Romanzo

Il romanzo è una trasposizione di un’esperienza che l’autore ha vissuto realmente. Inoltre mostra la quotidianità giapponese della prima metà del ‘900. Il protagonista decide di accompagnare la propria fidanzata in un sanatorio sulle Alpi giapponesi non appena viene a conoscenza del suo stato di malattia. Qui cerca di vivere al suo fianco cercando di trovare la felicità nei piccoli gesti d’affetto, nelle cose quotidiane, nella natura e nel cielo azzurro sopra di loro. Quest’opera, dedicata dall’autore alla sua fidanzata scomparsa, offre spunti di meditazione sulla vita.

Acquistalo su Amazon.it

 

Una Tomba per le Lucciole – Akiyuki Nosaka, 1967

Una Tomba per le LuccioleUna tomba per le lucciole è un film di animazione giapponese del 1988 tratto dall’omonimo racconto semi-autobiografico di Akiyuki Nosaka, pubblicato in Italia nel 2013 da Kappalab. La sceneggiatura e la regia del film sono di Isao Takahata cofondatore con Hayao Miyazaki dello Studio Ghibli. Presenta una visione straziante e realistica delle vicissitudini di un ragazzo e la sua sorellina indifesi nei confronti dell’orrore della guerra. Per la crudezza delle immagini e la presentazione esplicita dei fatti il film venne pubblicizzato poco nel mondo ma in Giappone riscosse un grande successo. Nel 2015 esce in Italia nelle sale cinematografiche una nuova edizione del film intitolata La tomba delle lucciole con un nuovo doppiaggio.

Giugno 1945, Seconda guerra mondiale. Seita è un bambino quando deve scappare al rifugio antiaereo insieme al resto degli abitanti del suo villaggio, prendendosi in carico la sorellina Setsuko. Costretto a separarsi dalla madre, mentre il padre è impegnato come ufficiale nella Marina Imperiale Giapponese, Seita è stupito nel vedere che gli aerei non sganciano bombe esplosive ma incendiarie. Solo quando le case di legno intorno a lui iniziano a bruciare comprende appieno l’azione degli americani. Inizia così la drammatica epopea di due bambini costretti a vagare soli tra le macerie di Kobe, un paese ormai ridotto in cenere. Il loro unico obiettivo è la sopravvivenza.

Acquistalo su Amazon.it

 

 

Potrebbe interessarti anche…

Capsule hotel? Dove dormire in Giappone?

Harajuku, il quartiere delle mode giovanili

Asakusa, il quartiere più antico di Tokyo

Shinjuku, il quartiere di Tokyo che non dorme mai

Shibuya, il quartiere dei giovani

Akihabara un quartiere da otaku

5 giorni a Tokyo, itinerario di viaggio

Kyoto, cosa vedere in 4 giorni

Libri sul Giappone per organizzare un viaggio

Quartieri di Tokyo descritti in breve