Tsukemen: il ramen “freddo” per l’estate

Tsukemen: il ramen “freddo” per l’estate

Luglio 16, 2020 Off Di Cristina Muggetti

Lo tsukemen è un tipo di ramen tipico della cucina giapponese. Invece che avere la solita ciotola contenente ingredienti e brodo, viene presentata una ciotola con pasta carne e verdure e a parte un ciotola più piccola contenente una salsa o zuppa più densa del brodo.

I noodles e gli altri ingredienti andranno inzuppati in questa ciotola di salsa prima di essere mangiati.

tsukemen a tokyo

Un po’ di storia

Il piatto fu inventato nel 1961 da Kazuo Yamagishi, un ristoratore di Tokyo,  e successivamente diventò popolare in tutto il Giappone fino a raggiungere anche Los Angeles negli Stati Uniti, dove è molto conosciuto ed apprezzato.

Kazuo Yamagishi, proprietario del ristorante Taishoken, aggiunse questo piatto al suo menù al prezzo di 40 yen e col nome di morisoba speciale che consisteva in soba fredda con zuppa per intingerla.

Negli ultimi anni lo tsukemen è diventato un piatto molto popolare in Giappone, ed esistono molti ristoranti specializzati nella preparazione di questo piatto.

 

Gli ingredienti dello tsukemen

oltre ai classici noodles si utilizzano spesso anche la soba e gli udon che vengono serviti freddi mentre la salsa o zuppa viene servita calda.

Il piatto con la pasta è guarnito con altri ingredienti come alga nori, chashu (maiale a fette), germogli di bambù fermentati, tamago o uova sode.

La zuppa serve come intingolo e ha un sapore più intenso rispetto al tradizionale brodo del ramen. Alcuni ristoranti aggiungono acqua calda per diluirla al termine del pasto rendendo il gusto meno forte e più gradevole.

tsukemen2

La ricetta dello tsukemen

Ingredienti per 2 porzioni

  • 200 g di noodles
  • mezzo cucchiaio di olio di semi
  • 1 spicchio d’aglio tritato
  • 1 piccolo scalogno tagliato finemente
  • un cucchiaio di zenzero pelato e tagliato finemente
  • 2 cucchiai di pasta di miso
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • una tazza e mezza d’acqua
  • 1 cucchiaino di brodo granulare di carne
  • 1 cucchiaio di semi di sesamo
  • un cucchiaino di olio di semi di sesamo
  • Olio piccante a piacere

TOPPING

  • 2 scalogni tagliati a fettine
  • 2 cucchiai di katsuobushi

Preparazione

  1. In una pentola mediamente grande aggiungi l’olio di semi, l’aglio, lo zenzero e lo scalogno e cuoci per 3-4 minuti finché lo scalogno diventa dorato.
  2. Aggiungi la pasta di miso e la salsa di soia e mescola finché la pasta di miso si scioglie.
  3. Aggiungi l’acqua, lo zucchero e il brodo granulare, mescola e porta a bollore
  4. Cuoci a fuoco lento per 15 minuti
  5. Spegni la fiamma e aggiungi l’olio piccante, l’olio di semi di sesamo e i semi di sesamo.
  6. Metti la salsa ottenuta in un contenitore chiudibile e congelala per almeno un’ora.
  7. Cucina i noodles come da indicazioni del pacchetto ed infine raffreddali sotto l’acqua fredda.
  8. Dividi i noodles in due ciotole o piatti
  9. Dividi la salsa in 2 ciotole e condiscila con il katsuobushi e lo scalogno a fette.

A questa ricetta è possibile aggiungere anche la preparazione delle uova marinate e della carne a piacere. Trovi quete preparazione nel mini ebook contenente i consigli sulla cucina giapponese nella sezione del ramen.

Compila il form qui sotto e ricevilo subito:

 

 

Potrebbe interessarti anche….

Ricetta Dorayaki: Storia, varietà e preparazione

Taiyaki, il dolcetto giapponese a forma di pesce

Tonkatsu, la cotoletta giapponese

Carne di Kobe una prelibatezza giapponese

Mochi. Storia, ricetta e preparazione

Natto: cos’è e come si prepara a casa

Piatti giapponesi più popolari in Italia