Yakitori: cosa sono e come si preparano

Yakitori: cosa sono e come si preparano

Giugno 26, 2020 Off Di Cristina Muggetti

Yakitori significa letteralmente pollo alla griglia ed è un famosissimo piatto della cucina giapponese che consiste in spiedini di pollo e non solo.

 

La preparazione tradizionale degli yakitori

yakitori

L’elemento caratteristico degli yakitori è la cottura tradizionale nel Bincho-tan, che risale al periodo Edo(1603-1867). Viene preparata una brace con carbone a legna su cui viene appoggiata una griglia dove verranno cotti gli spiedini di pollo.

La carne viene marinata e spennellata durante la cottura con la salsa teriyaki, composta da salsa di soia, mirin e zucchero. Vengono poi aggiunti semi di sesamo e peperoncino a piacere.

Gli spiedini si gustano bene con una bella birra fresca.

Varietà di yakitori

yakitori varietà

Per la preparazione degli yakitori non si utilizza solo il petto di pollo ma tutte le parti dell’animale. La varietà più popolare si chiama negima in cui viene utilizzata la coscia disossata, intervallata da cipollotti o porro.
Altre varietà sono il momo composto solo da coscia di pollo disossata, il kawa fatto con pelle croccante, il tebaski con la carne delle ali o ancora lo tsukune preparato con polpette di carne, verdure e spezie.
Più particolari gli yakitori composti dalla carne dell’intestino tenue (shiro), fegato (reba), cartilagini (nankotsu), ventriglio (sunagimo), cuore (kokoro).

Altre tipologie di yakitori senza pollo

Possono essere utilizzate anche altre carni oltre a quelle di pollo come quella di manzo o di maiale o ancora le verdure.

Ad esempio la lingua di manzo che si chiama gyutan, o la pancia di maiale, butabara. e per la verdura il piman, gli spiedini di peperoni o l’atsuage con tofu fritto.

 

Per la salsa teriyaki

Metti la salsa di soia, il mirin e lo zucchero in un pentolino e cuoci a fiamma bassa per 20-25 minuti, mescolando di tanto in tanto finché non si addensa.

Preparazione del pollo

Taglia il pollo e i porri a pezzi di uguale dimensione e condiscili con salsa di soia, aceto e 1 aglio sminuzzato. Fai marinare in frigorifero per 1 ora.

Immergi gli spiedini di legno in acqua fredda per 30 minuti.

Toglie il pollo e i porri dal frigo e asciugali bene, quindi infilzali, alternandoli, sugli spiedini e cuoci alla griglia per 4-5 minuti per lato.

Quando gli spiedini di pollo sono ben cotti e croccanti mettili in un piatto e ricopri con la salsa teriyaki e servili ben caldi.

 

 

 

Potrebbe interessarti anche….

Ricetta Dorayaki: Storia, varietà e preparazione

Taiyaki, il dolcetto giapponese a forma di pesce

Tonkatsu, la cotoletta giapponese

Carne di Kobe una prelibatezza giapponese

Mochi. Storia, ricetta e preparazione

Natto: cos’è e come si prepara a casa

Piatti giapponesi più popolari in Italia